Alzare gli stipendi impoverisce gli esclusi


Copyright © 18/01/45 Danilo D'Antonio - Alcuni diritti concessi




Di recente sono stati rimessi in stipendio 150 euro che erano stati tolti a carrieristi pubblici che godono di uno stipendio che oscilla tra i 2.200 e i 2.700. Trentamila euro annuali dati a gente che per l'intera loro carriera non fa che replicare una cultura ed uno Stato che risalgono all'epoca della monarchia!

Mentre tanti, del tutto gratuitamente, si prodigano ogni giorno per far avanzare la società, si producono in avanzate riflessioni sulla democrazia senza percepire una lira, senza nemmeno sperare di riceverne una, centinaia di migliaia di insegnanti e docenti, milioni e milioni in tutto il mondo, venendo ben pagati, sostenuti, protetti e riveriti, continuano a diffondere l'idea di una "democrazia" ridotta ai minimi termini del mero momento elettorale.


Così andando le cose,
possiamo stupirci se tutto va a rotoli
e molti scelgano la via del crimine?

A che pro far del bene,
se chi segue la retta via muore di fame
e chi segue quella corrotta s'ingrassa?

A che pro dar soldi alla cultura,
se quel che viene propinato
non son che parole svuotate di contenuto?


Si parla tanto di DECRESCITA ed appena si tocca lo stipendio di CARRIERISTI, che rendono impartecipabile e quindi ostile lo Stato, son tutti lì d'accordo nel rimpinguarglielo!


E' proprio così facendo che s'alza il COSTO della VITA. Invece di alzare gli stipendi, si eliminino tutte quelle imposizioni che spremono altro denaro alle persone per regalarlo ai possessori di partita iva. Invece delle mille inutili CERTIFICAZIONI, CONTROLLI e REVISIONI che siamo costretti a subire da parte di statali e privati parastali, affermiamo il principio della responsabilità personale. Il denaro che ci tocca regalare ai burocrati rimanga nelle nostre tasche per far sì che ognuno ne abbia di più per fare e mantenere al meglio le sue cose.


Non alziamo gli stipendi.
Democratizziamo invece le Istituzioni:
per vivere avremo bisogno di molto meno denaro.

Non alziamo gli stipendi.
Vi sarà ancora meno denaro per gli esclusi.
Apriamo il Pubblico Impiego alla partecipazione.


E la Terra diverrà luogo in cui vale vivere.







Pubblico: CONCORSO od IDONEITA' al ruolo?




A R M O N I C A R O T A Z I O N E S O C I A L E
Copyright & ServiceMark Laboratorio Eudemonia. Alcuni diritti concessi
Sito Web attivo fin dal 29 - WebWorks by HyperLinker