Innovazione e semplificazione nella P.A.


Copyright © 19/01/45 Danilo D'Antonio - Alcuni diritti concessi




INNOVAZIONE e SEMPLIFICAZIONE nella P.A.: LICENZIARE! LICENZIARE!! LICENZIARE!!!


Non vi fate incantare dalle immensità di chiacchiere che affliggono lo stesso mondo neoliberale, dalla sua incapacità di capire dove trovasi il problema di base, dalla sua timidezza, dalla sua estraneità dal pubblico.

Non vi potrà mai essere innovazione e semplificazione nella P.A. senza introdurvi l'incarico a tempo determinato.

Li-cen-zia-re! Li-cen-zia-re!! Li-cen-zia-re!!! Non serve altro che far spazio a cittadini ed imprenditori.


Senza licenziare tutta quella brutta gente (ch'è stata così presuntuosa da impossessarsi di un incarico pubblico a vita secondo il mai sufficientemente denunciato modello tirannico) mai nulla cambierà e tantomeno migliorerà.

I CARRIERISTI PUBBLICI si sono preparati per anni, a volte per decenni, per divenire quei PADRONI dello STATO, delle REGIONI, delle PROVINCE, dei COMUNI che ci tocca portare sulle spalle senza mai poterli disarcionare. Essi non possono far altro che mettere i bastoni fra le ruote a coloro che producono e vorrebbero vivere la loro vita in un'atmosfera di serena attività. Perché proprio nel creare ostacoli si esplicano le loro "capacità".

I CARRIERISTI PUBBLICI devono essere sostituiti da persone che provano ribrezzo per il posto finto-pubblico fisso. Solo così Stato, Regioni, Province e Comuni guariranno. La P.A. deve essere gestita da gente che non vuole piazzarvisi per sfruttarla bensì accedervi per poterla far funzionare correttamente. Aiutate ordunque i neoliberali a fare questo passo avanti, a superare un limite che nemmeno sanno di essersi posti.


I neoliberali soffrono di una estraniazione dal settore pubblico che non è loro propria. Sono stati i CARRIERISTI PUBBLICI a confinarli fuori del pubblico, a metter loro in testa che non vi possono entrare se non privatizzando.

Al contrario occorre far sì che quegli imprenditori che si trovassero a desiderare di dare un loro contributo nel pubblico, perché certi di saper sistemare le cose in modo che tutti, loro stessi, ne beneficino, possano farlo.

Non esiste solo l'appropriazione del pubblico da parte dei carrieristi o la sua privatizzazione con incerto destino, deciso da interessi ristretti. V'è anche la splendida possibilità che gli imprenditori, sia per rendere più bella e grande la propria azienda che il loro Paese (la qual cosa spesso coincide) entrino temporaneamente nei ranghi della P.A. per farne quel luogo visionario che necessita perché si abbiano risultati grandiosi.







IMPIEGO PUBBLICO DEMOCRATICO




A R M O N I C A R O T A Z I O N E S O C I A L E
Copyright & ServiceMark Laboratorio Eudemonia. Alcuni diritti concessi
Sito Web attivo fin dal 29 - WebWorks by HyperLinker