A s b e s t o s !


r e d i s t r i b u i r e p e r v i v e r e



Copyright © 12/08/40 Danilo D'Antonio - Alcuni diritti concessi - original




Europa: 400.000-500.000 vittime previste per l'amianto da qui al 2030


Ecco il tragico resoconto di quanto può avvenire in una società che impedisce la libera circolazione delle informazioni, e quindi l'affermarsi di ogni genere di LOBBY, di grumi rappresi di indebito potere:

http://www.guengl.eu/upload/Asbestos_IT.pdf

Beamoci di tanto scempio e tragedie umane, la maggior parte delle quali ancora tutte in fase di drammatica gestazione.


Ancor oggi l'informazione, ovunque nel mondo, è prerogativa dei soli mass media. Eppure spesso ben più utile sarebbe uno scambio di esperienze dirette tra settori economici diversi, il quale scambio è però ora impedito dall'organizzazione statica delle nostre società. Con una Funzione Pubblica immobile, incatenata dall'assunzione a vita, tutta la società che le sta intorno non può che venire impostata allo stesso modo.

E così informazioni pure importanti, addirittura vitali, come ad esempio quelle sui terribili effetti dell'amianto sulla vita umana, possono NON circolare e rimanere confinate laddove NON servono.


Una libera circolazione delle persone, e di conseguenza delle informazioni e delle idee, la cosiddetta "democrazia", si può avere solo a partire dalla regolare redistribuzione dei ruoli di proprietà comune:

FUORI i CARRIERISTI PUBBLICI e dentro CITTADINI PREPARATI a TEMPO DETERMINATO.



Ma ci pensate mai al fatto che ognuno di noi è COMPROPRIETARIO della più GRANDE AZIENDA italiana? Come potete dimenticare che la RAI, le Scuole, le Università, le ASL, ognuno dei mille e mille Enti Pubblici esistenti è di nostra COMPROPRIETA'? Altrimenti che significato avrebbe la parola RES PUBLICA?

E come possiamo allora lasciare i nostri stessi beni nelle mani di ACCAPARRATORI, di ESCLUDENTI MONOPOLIZZATORI d'ogni genere, che ne fanno tutto quel che vogliono?


Che ci aspettiamo a riprenderci ciò che è NOSTRO?

Che ci aspettate a rivolgervi anche voi ai CARRIERISTI PUBBLICI, come personalmente faccio da dieci anni, dicendo pubblicamente loro:


"EHI, VOI! MOLLATE QUEI POSTI, ALZATEVI DA QUELLE SEGGIOLE,
CHÉ ORA TOCCA A NOI FARCI UN GIRO SOPRA!"



Non stiamo più a perdere tempo a prendercela con politici e ricconi. Politici e ricconi sono quello che sono (e chi lo mette in dubbio?) ma, in un modo o nell'altro, un qualche diritto giuridico ce l'hanno. Di fatto sono inattaccabili. Gli STATALI invece non hanno alcun diritto di impossessarsi della COSA PUBBLICA! Se è pubblica vuol dire che è di tutti. E' qui che noi cittadini possiamo avere pieno successo, è qui che la catena del marcio sistema è più debole. Ed è qui che possiamo spezzarla per ricostruire, da capo e ben fatto, il migliore e più all'avanguardia dei sistemi sociali.

Se nessun barone e nessuna baronessa, nemmeno quei tanti docenti che predicano "decrescita" e "redistribuzione", "etica" e "solidarietà", "democrazia" e "partecipazione" e poi praticano accaparramento ed esclusione (che facce di bronzo!), si è fatto avanti finora a dir quanto sopra, v'è un solo motivo: SONO CARRIERISTI PUBBLICI ESSI STESSI PER PRIMI!

Ci si può credere che sono a favore della "decrescita". Sì, quella altrui. Per loro sì che sarebbe "felice", vista la fissità del loro posto e reddito!


Ecco perché non vi sono CARRIERISTI PUBBLICI buoni. Perché TUTTI, attivamente o passivamente, avallano un sistema escludente, antidemocratico, antipartecipativo, antirepubblicano, antibenecomune. Gli unici statali buoni, in verità, son quelli che han già preso (e ce ne sono), o si affretteranno a prendere, posizione favorevole nei confronti di una periodica redistribuzione dei ruoli del BENE COMUNE, della cosiddetta RES PUBLICA.


PACIFICISSIMAMENTE, LEGALISSIMAMENTE, CIVILISSIMAMENTE,
LA FUNZIONE PUBBLICA DEVE DIVENIRE DAVVERO TALE!


Ed una volta introdotta la rotazione, una volta reso dinamico il perno centrale della società, anche per i governanti e ricconi disonesti sarà finita. Perché tutto l'insieme si metterà in moto e le persone e le idee migliori potranno oltrepassare le barriere poste loro davanti dai tanti scellerati ed emergere naturalmente.

I peggiori andranno a fondo. I migliori si affermeranno.


Cominciate dunque a trattare anche voi, come potete, come sapete, come volete e dovunque, il tema della FUNZIONE PUBBLICA DEMOCRATICA: a TEMPO DETERMINATO. Concentratevi anche voi su questo tema, non lo abbandonate mai, verificatene anzi le intime connessioni coi problemi che più vi stanno a cuore. Perché i CARRIERISTI PUBBLICI sono dappertutto e su tutto impongono il loro ottocentesco stile, distorto ed accaparratore, impositivo sui deboli e liberista sui potenti.

Cerchiamo di essere legalmente incisivi, pacificamente martellanti, civilmente onnipresenti. Ed il muro di sbarramento che ci separa da verità e libertà, forse il più gran MURO della Storia, perché tiene oppressi e prigionieri MILIARDI di ESSERI UMANI verrà finalmente giù com'è finora venuto giù ogni altro MURO d'oppressione!


Tornando all'amianto, facciamo un test: guardiamoci intorno. Ed identifichiamo gli elementi fatti con questo pericoloso materiale. Saremo sorpresi di trovarne così tanti e così vicini a noi. Perché allora la RAI non ha mai fatto degli spot per informare la popolazione? Semplicemente perché NON è un servizio pubblico, bensì è COSA LORO, dei CARRIERISTI PUBBLICI al fedelissimo servizio di ogni tipo di lobby, economica, politica, superstiziosa.

La conclusione è sempre quella: fuori i CARRIERISTI PUBBLICI, dentro CITTADINI PREPARATI a TEMPO DETERMINATO!


Danilo D'Antonio



Partecipare è meglio che essere informati!
parteinforma



"... gli scienziati confermano l'esistenza di una vera e propria epidemia da amianto, che provocherà la morte di 400.000-500.000 persone in Europa occidentale entro il 2030 ..."

http://www.guengl.eu/upload/Asbestos_IT.pdf





| IMPIEGO PUBBLICO DEMOCRATICO: A TEMPO DETERMINATO |



A R M O N I C A R O T A Z I O N E S O C I A L E
Copyright & ServiceMark Laboratorio Eudemonia. Alcuni diritti concessi
Sito Web attivo fin dal 29 - WebWorks by HyperLinker